Dal mondo / America

Commenta Stampa

Mancano solo 48 ore al blocco di tutti i pagamenti

Usa: Obama respinge il piano dei repubblicani e del Tea Party


Usa: Obama respinge il piano dei repubblicani e del Tea Party
15/10/2013, 18:34

WASHINGTON (USA) - Il Presidente Barack Obama ha detto di no al piano presentato dai repubblicani per evitare il default. Infatti mancano solo 48 ore al raggiungimento della fatidica soglia dei 16.700 miliardi di euro di debito pubblico, una soglia non superabile fino al 31 dicembre e che quindi costringerà gli Usa a bloccare ogni spesa fino a fine anno, per lo meno. Serve quindi una legge che consenta di rallentare le uscite o aumentare le entrate. Finora i repubblicani hanno insistito sulla necessità di annullare l'ampliamento del sistema sanitario nazionale di base ad altri 35 milioni di americani (il cosiddetto Obamacare) e di ridurre fortemente i sussidi di disoccupazione. Una scelta che Obama contesta, rinnovando l'invito ai repubblicani ad isolare gli estremisti del Tea Party e a raggiungere un accordo con i democratici su una legislazione migliore e meno discriminante verso i meno abbienti. 
Il rischio principale è che le agenzie di rating taglino la secoda A del debito pubblico Usa, creando i presupposti per un aumento dei tassi di interesse.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©