Dal mondo / America

Commenta Stampa

USA: Obama sostenuto dall'industria del gay-porno


USA: Obama sostenuto dall'industria del gay-porno
15/06/2009, 11:06

Alle volte si scoprono cose curiose. Per esempio, l'identità di certi finanziatori del Presidente americano vincitore. Infatti, nell'elenco dei finanziatori di Barack Obama (per la legge americana è un elenco pubblico e consultabile da chiunque, fino all'ultimo centesimo) c'è un finanziamento di una casa cinematografica, che alcuni individuano nella Falcon Studios. E' una casa cinematigrafica fondata nel 1972 da Charles Holmes e specializzata nei film pornografici, soprattutto quelli di gay.
E alcuni hanno sospettato che la scelta di nominare Terence Bean - noto imprenditore omosessuale statunitense - alla Commissione Finanze sia stato una specie di scambio, perchè Bean è molto vicino alla Falcon Studio. Ma il deputato ha negato tutto questo, asserendo che non ha niente a che fare con la Falcons. D'altronde è intervenuto anche il portavoce di Obama, definendo Bean "un sostenitore regolare e un candidato federale".
Queste notizie sono apparse sui media statunitensi, con toni da scandalo. Mi chiedo: se la Falcons non fosse stata specializzata in film per gay, sarebbe stato lo stesso? Forse sì, considerando il puritanesimo della società americana; ma la combinazione delle due cose è stata eccessiva.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©