Dal mondo / America

Commenta Stampa

Il presidente: "Nessuna crisi analoga nei prossimi mesi"

Usa, Obama: "Tagli per 1000 mld, non ci sarà il default"

Raggiunto l'accordo con i leader del Congresso

Usa, Obama: 'Tagli per 1000 mld, non ci sarà il default'
01/08/2011, 09:08

WASHINGTON - L'accordo con i leader del Congresso sull'aumento del tetto del debito per evitare il default è stato raggiunto. Lo ha annunciato questa notte il presidente Barack Obama che ha intenzione di alzare il limite legale del debito di almeno 2.100 miliardi di dollari. Il congresso dovrebbe votare oggi. E' previsto un aumento immediato del tetto del debito di 1.000 miliardi di dollari e un taglio alle spese equivalente e un altro taglio da 1.800 miliardi entro dicembre. Tagli di spese discrezionali da 1.000 miliardi di dollari sono previsti nel piano per la difesa e altro. Con l'obiettivo di determinare ulteriori tagli per 1.500 miliardi di dollari sarà creata una commissione bipartisan, che dovrà avanzare entro il 23 dicembre le proprie raccomandazioni. Potrebbero scattare riduzioni di spese a partire dal 2013 se la commissione non determinerà i tagli. Secondo il presidente Obama, questo accordo permette di evitare il default dei pagamenti e garantisce che gli Usa non rivivano una crisi analoga nei prossimi 8-12 mesi.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©