Dal mondo / America

Commenta Stampa

Ma la maggioranza dei repubblicani ha votato no

Usa: passa al Congresso la norma per evitare il fiscal cliff


Usa: passa al Congresso la norma per evitare il fiscal cliff
02/01/2013, 08:51

WASHINGTON (USA) - Anche il Congresso degli Stati Uniti ha approvato le norme fatte per evitare il cosiddetto "fiscal cliff", cioè un aumento delle tasse per il 98% della popolazione e un altrettanto forte taglio della spesa pubblica. Una misura da 1200 miliardi di dollari che avrebbe mandato il Paese in recessione senza via di scampo. 
La legge è stata approvata con 257 sì e 161 no, ma è significativo che tra i repubblicani ben 151 hanno votato no, i due terzi dei rappresentanti. A dimostrazione di come l'Old Party abbia ancora intenzione di giocare sulla pelle degli abitanti del Paese, senza curarsi delle conseguenze. Fino all'ultimo hanno provato a far approvare un emendamento che prevedesse tagli per 330 miliardi sulle prestazioni sanitarie pubbliche e sui sussidi di disoccupazione, ma alla fine si sono accorti che non avevano i numeri.
Il contenuto principale della norma è un aumento delle tasse per tutti coloro che guadagnano più di 400 mila dollari l'anno. E' questo il compromesso a cui repubblicani e democratici sono giunti. Tuttavia, la norma non è conclusiva: viene rimandato di due mesi il termine per decidere quali tagli della spesa pubblica fare

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©