Dal mondo / America

Commenta Stampa

Non poteva stendersi a terra a causa della gravidanza

Usa: poliziotti colpiscono col taser una donna incinta



La donna incinta schiacciata a terra dal peso del poliziotto che la sta colpendo col taser
La donna incinta schiacciata a terra dal peso del poliziotto che la sta colpendo col taser
05/04/2013, 18:20

SPRINGFIELD (USA) - Ancora una volta, i poliziotti americani si distinguono per la loro brutalità gratuita. 
E' successo a Springfield. Lucinda White, 29 anni, e il fidanzato hanno chiamato la Polizia, perchè un'altra vettura aveva danneggiato la loro mentre erano posteggiati nel supermercato. I poliziotti sono arrivati, ma improvvisamente è scoppiata una discussione tra i due e i poliziotti, che hanno deciso di arrestare la coppia.
L'uomo è stato gettato per terra e colpito col taser. Alla donna è stato ordinato di stendersi a terra sulla pancia, cosa non agevole da fare per una donna incinta all'ottavo mese come la White. E poichè non riusciva a stendersi, uno dei poliziotti l'ha afferrata e gettata a terram prima di colpirla col taser. Un passante ha filmato l'aggressione, che è stata diffusa in tutti i TG. La donna e il fidanzato sono stati arrestati per resistenza all'arresto e hanno dovuto pagare una cauzione per uscire di cella, mentre per i poliziotti è scattata una indagine interna, per l'eccessivo uso del taser. 
Ma il problema non è tanto il taser, quanto il sadismo dei poliziotti, che spesso infieriscono sugli arrestati (col taser, ma anche con pugni e calci) per puro divertimento e per vedere il terrore negli occhi e nella voce delle loro vittime.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©