Dal mondo / America

Commenta Stampa

La sua portavoce: "Ha avuto un malore, forse un ictus"

Usa: segretario al Commercio fugge dopo due incidenti auto

La polizia lo ha ritrovato privo di sensi nella sua vettura

Usa: segretario al Commercio fugge dopo due incidenti auto
11/06/2012, 18:06

LOS ANGELES (STATI UNITI) - Un incidente dopo l'altro e non si è fermato con la sua auto il segretario al Commercio degli Stati Uniti John Brysol, ha proseguito per la sua strada e alla fine è stato trovato dalla polizia privo di sensi all'interno della sua automobile. A pochi minuti di distanza Brysol con la sua Lexus 400 ha tamponato una Buick ferma a un passaggio a livello della cittadina meridionale della California, San Gabriel, dopodiché ha urtato una seconda auto con due persone a bordo. Dopo il primo tamponamento, il segretario al Commercio, 68 anni, si è fermato a parlare per qualche minuto con i tre uomini all'interno dell'altra automobile, ma è subito ripartito urtando di nuovo il veicolo. L'automobilista della Buick lo ha seguito e ha allertato la polizia. Gli agenti hanno ritrovato il politico dopo poco tempo nella cittadina di Rosamead dentro la sua automobile in preda allo choc. Brysol ha ricevuto una medicazione sul posto ed è stato accompagnato in ospedale. Gli uomini dello sceriffo della contea di Los Angeles hanno assicurato che nella vicenda "non sembrano aver avuto un ruolo né la droga né l'alcol". Per gli altri automobilisti coinvolti nei due incidenti non ci sono state ferite. In tutti i casi, per il segretario al Commercio Usa si configura l'accusa per omissione di soccorso. La portavoce del Dipartimento del Commercio Jennifer Friedman ha spiegato che il segretario non ha immediatamente chiamato i soccorsi perché lui stesso era rimasto ferito nell'incidente. Bryson è stato subito dimesso dall'ospedale, mentre i risultati delle analisi del sangue accerteranno se aveva fatto uso di alcol o di droghe prima dell'incidente. Pare che l'uomo abbia avuto un malore, probabilmente un ictus mentre si trovava alla guida della sua macchina.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©