Dal mondo / America

Commenta Stampa

Ma si tratta solo dello spettro di se stessa

USA: Senato approva la riforma sanitaria


USA: Senato approva la riforma sanitaria
24/12/2009, 13:12

WASHINGTON - Anche al Senato americano è passata la riforma sanitaria voluta da Obama, con 60 voti a favore e 40 contrari. Adesso, per diventare legge, il testo deve essere armonizzato con quello del Congresso (l'equivalente della nostra Camera dei Deputati). Infatti, mentre in Italia per essere approvata una legge è indispensabile che entrambe le Camere abbiano approvato lo stesso testo, negli USA non è così. Possono essere approvati anche due testi diversi, che poi vengono armonizzati in modo da comprendere i punti cardini dei due testi.
Tuttavia, a parte il successo di immagine del Presidente Barack Obama, testardo sostenitore di questa riforma, la sostanza cambia per i cittadini americani in misura minima. Lo strapotere delle assicurazioni sulla salute rimane; rimane la loro libertà di alzare i prezzi, data che è stata eliminata al Senato l'unica norma che faceva da calmiere. E soprattutto rimane una larga fascia della popolazione che non può accedere al sistema sanitario, perchè non ha i soldi per pagare le cure. Inoltre, anche coloro che hanno accesso ai servizi minimi, possono essere curati per un raffreddore o la febbre; ma se devono essere operati, di solito l'assicurazione non copre la spesa. E quindi il loro accesso al servizio sanitario è limitato e parziale.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati