Dal mondo / America

Commenta Stampa

La comunità ebraica ha chiesto la sospensione dei poliziotti

Usa: senzatetto picchiato dalla polizia in una sinagoga



Usa: senzatetto picchiato dalla polizia in una sinagoga
16/10/2012, 11:29

NEW YORK (USA) - Ancora la Polizia statunitense al centro di un episodio di violenza su una persona inerme. Questa volta la vittima è un senzatetto, entrato in una sinagoga di New York per dormire, dato che nella città della Grande Mela comincia a sentirsi il freddo notturno. L'uomo, sorpreso dai poliziotti, è stato prima provocato e poi violentemente picchiato. Dopodi che i poliziotti si sono inventati una lunga serie di reati - ovviamente mai commessi - per portarlo in cella: aggressione, violazione di domicilio, resistenza all'arresto e molestie. Come si vede dal filmato, al massimo lo si può condannare per violazione di domicilio. 
La notizia ha provocato la brusca reazione della comunità ebraica cittadina, che ha chiesto per i poliziotti incriminati la sospensione dal servizio, per l'abuso di violenza esercitato nel loro luogo sacro.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©