Dal mondo / America

Commenta Stampa

Il giudice decide sul ricorso di un ricercatore

Usa: stop del tribunale ai finanziamenti pubblici sulle cellule staminali


Usa: stop del tribunale ai finanziamenti pubblici sulle cellule staminali
24/08/2010, 09:08

WASHINGTON (USA) - Nuovo capitolo nella vicenda relativa ai finanziamenti pubblici per gli studi sulle cellule staminali embrionali. L'amministrazione Bush, che aveva una spiccata impronta teocon, li bloccò; l'amministrazione Obama, di segno opposto, li ha sbloccati. Ma adesso il Tribunale federale di Washington blocca di nuovo tutto, asserendo che le linee guida che ne disciplinano l'erogazione dei finanziamenti pubblici non garantiscono che non vengano distrutti embrioni umani. La decisione è stata presa dal giudice Royce Lamberth, su ricorso di un ricercatore del National Institute of Health, sostenuto da numerose associazioni ed organizzazioni no profit, tutte legate alla Chiesa e ai gruppi cristiani.
Adesso l'amministrazione Obama ha due strade per aggirare questo blocco: la prima è riscrivere le linee guida per la concessione dei finanziamenti, in modo da rispettare questa sentenza; in alternativa fare ricorso in secondo grado ed eventualmente alla Corte Suprema.
Tuttavia resta la difficoltà di agire avendo contro il Vaticano, che su questi temi può mobilitare una enorme pressione lobbystica ma anche mediatica.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©