Dal mondo / America

Commenta Stampa

"Il presidente non può attribuirsi poteri che non ha"

Usa: tribunale federale blocca l'ordine di Trump contro le "città santuario"


Usa: tribunale federale blocca l'ordine di Trump contro le 'città santuario'
21/11/2017, 09:23

SAN FRANCISCO (USA) - Ancora una sconfitta legale per il presidente statunitense Donald Trump. Un giudice federale di San Francisco ha bloccato definitivamente l'ordine esecutivo con cui Trump aveva deciso di azzerare i trasferimenti federali verso le cosiddette "città santuario". Si tratta di quelle città (come San Francisco) che disattendono le istruzioni date dal governo di perseguitare i clandestini che vivono senza delinquere. Una situazione controi cui Trump ha provato ad agire con due ordini esecutivi (che sono una specie di decreti legge, dal potere limitato ma che non devono passare per il Parlamento). Il primo venne già bocciato dai giudici, questo qui è stato bloccato prima temporaneamente e adesso definitivamente dal Tribunale. La motivazione è che il Presidente non può imporre nuove condizioni agli stanziamenti già decisi dal Congresso. Più esplicito è stato il procuratore generale di San Francisco Dennis Herrera: "Il presidente Trump può twittare qualsiasi cosa gli passi per la mente, ma non può attribuirsi un nuovo potere perchè ne ha voglia". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©