Dal mondo / America

Commenta Stampa

Trovato morto anche il killer

Usa: uomo fa strage nel salone bellezza. Tre persone uccise


Usa: uomo fa strage nel salone bellezza. Tre persone uccise
22/10/2012, 10:04

WISCONSIN – A provocare la sparatoria nel salone di bellezza del centro commerciale sembra sia stato un raptus di follia.

L’uomo americano di colore, che ha compiuto la strage, era stato lasciato dalla moglie da pochi giorni.

In preda alla rabbia, il 45enne disoccupato e con due figlie di 12 e 21 anni, ha deciso di dirigersi verso il salone di bellezza di un sobborgo di Milwaukee, dove lavorava la compagna, ed aprire il fuoco.

Dopo aver assassinato tre persone, il killer si è puntato l’arma da fuoco alla testa ed è morto.

Quattro feriti e quattro persone morte è il triste bilancio della tragedia.

Senza tregua per diverse ore, dopo il massacro, le forze dell'ordine, Polizia e Fbi, si erano impegnate a fermare Radcliffe Haughton, questa l’identità dell’assassino.

Dopo ben cinque ore dal folle gesto, è giunta la notizia della morte del killer. Si era parlato anche di un ordigno esplosivo nell'Azana Spa. Notizia non confermata, successivamente.

Radcliffe Haughton è stato trovato senza vita nel luogo della sparatoria, all'interno del salone di bellezza. Molti dubbi sul perché siano state coinvolte le forze speciali, tiratori scelti e teste di cuoio, a perlustrare edificio dopo edificio, mantenendo un'area vastissima totalmente off-limits, quando l'uomo era già morto. Il presidente Barack Obama, in merito alla tragedia consumatasi, ha espresso il suo cordoglio ai parenti delle vittime.

La cittadina di Brookfield è già stata teatro di altre stragi del genere. Nel 2005 morirono 7 persone per opera di un folle che aprì il fuoco durante una cerimonia religiosa.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©