Dal mondo / America

Commenta Stampa

Un giudice abolisce come discriminatoria la legge esistente

Usa: vittoria dei gay, possono entrare nell'esercito


Usa: vittoria dei gay, possono entrare nell'esercito
10/09/2010, 10:09

USA - E' una vera e propria vittoria dei gay, che ora potranno indossare la divisa militare degli USA, anche se il loro comportamento sessuale è esplicito. Infatti la legge esistente, varata nel 1993 dal Presidente Bill Clinton, prevede che i gay possono entrare nell'esercito, ma a condizione che non si sappia delle loro preferenze in campo sessuale. E' il sistema che viene definito "don't ask, don't tell" (Non chiedere se non vuoi sapere). Virginia Philips, un giudice federale statunitense, ha emanato una sentenza nel quale boccia questo principio, perchè la preparazione militare non ha nulla a che vedere con le tendenze sessuali dell'individuo. E inoltre c'è una palese violazione della Costituzione americana, che garantisce a chiunque la libertà di espressione.
Questa decisione ha anche un risvolto politico, perchè è facile immaginare che la decisione del giudice influirà sulla proposta di legge che è in discussione nel Parlamento americano, proprio su questo argomento

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©