Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

USA-COREA DEL NORD: FALLITI I TENTATIVI DI SMANTELLAMENTO NUCLEARE


USA-COREA DEL NORD: FALLITI I TENTATIVI DI SMANTELLAMENTO NUCLEARE
12/12/2008, 17:12

E' naufragato ieri l'ultimo tentativo del presidente Usa, George Bush, di trovare un accordo sullo smantellamento dei programmi atomici della Corea del Nord: dopo quattro giorni di trattativa a Pechino, il regime di Pyongyang è rimasto fremo sul suo "no" all'avvio dei controlli richiesti dalla comunità internazionale per attestare la sospensione delle attività nucleari. I nordcoreani si sono rifiutati tra le altre cose di autorizzare il prelievo di campioni di terreno e aria nei pressi delle centrali e di consentirne l'esame all'estero. Certo Pyongyang potrebbe anche tornare al tavolo di trattativa, come è accaduto più volte anche in passato: ma secondo gli esperti difficilmente questo potrà succedere prima dell'addio di George Bush alla Casa Bianca, fissato per il 20 gennaio. Il presidente Usa in carica deve rinunciare quindi definitivamente a uno degli obiettivi che si era prefissato di raggiungere in questi ultimi mesi del suo mandato. "E' un peccato, avevamo lasciato la porta aperta ai nordocoreani ma loro non l'hanno voluta attraversare", ha commentato, amareggiata Dana M. Perino, portavoce della Casa Bianca. La patata bollente passerà adesso a Barack Obama: toccherà al prossimo presidente Usa tentare di riaprire il confronto con Pyongyang, sicuramente uno dei governi più isolati e difficili da trattare del mondo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©