Dal mondo / America

Commenta Stampa

Lui sostiene che la Polizia gli ha sistemato le armi in casa

Venezuela: arrestato il braccio destro di Guaidò


Roberto Marrero
Roberto Marrero
21/03/2019, 17:01

CARACAS (VENEZUELA) - Roberto Marrero, braccio destro del golpista Juan Guaidò, è stato arrestato in Venezuela. Sui giornali italiani c'è ovviamente solo la versione di Guaidò e del capogruppo di Voluntad Popular (il partito di estrema destra di cui fa parte Guaidò), secondo cui la Polizia ha fatto irruzione in casa di Marrero, piazzandovi due fucili e una bomba. Sempre secondo l'unica voce disponibile, quella dell'opposizione, la Polizia avrebbe perquisito anche la casa del capogruppo di Voluntad Popular, Sergio Vergara. Le stesse notizie sono state anche diffuse dagli interessati via Twitter. 

Immediate le reazioni di Stati Uniti e Colombia, che hanno appoggiato sin dall'inizio il golpe contro Maduro. Mike Pompeo, Segretario di Stato degli Usa (l'equivalente del nostro Ministro degli Esteri) ha dichiarato che vuole il rilascio immediato di Marrero, e che chi ha ordinato il suo arresto sarà considerato responsabile di ciò che avverrà. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©