Dal mondo / America

Commenta Stampa

Con il 54% vince la riforma voluta da Chavez

Venezuela, Chavez forever and ever


Venezuela, Chavez forever and ever
16/02/2009, 07:02

Hugo Chavez ha vinto: il 54 per cento dei venezuelani ha dato il 'via libera' alla riforma costituzionale che permetterà al presidente venezuelano di riprensentarsi senza vincoli di mandato. Il via libera all'emendamento costituzionale permette di rendere rieleggibili, oltre al capo dello Stato, le principali cariche pubbliche: governatori, sindaci, deputati nazionali e regionali, che potranno ricandidarsi alla stessa carica, allo scadere del secondo mandato. Chavez - che ha definito il risultato "una grande vittoria del popolo e della rivoluzione" socialista - ha già preaannunciato che si ripresenterà alle elezioni presidenziali del 2012, "a meno che Dio non disponga un'altra cosa". "Abbiamo aperto le porte al futuro", ha detto il presidente che, circondato dai figli, i nipoti e i più stretti collaboratori, si è affacciato dal 'balcone del Popolo' di Palazzo di Mirafiori poco minuti dopo aver appreso il risultato. "Voi avete scritto il mio destino", ha aggiunto, dinanzi alle migliaia di venezuelani che si erano raccolti festanti attorno al palazzo presidenziale, promettendo che "a partire da questo istante" si "consacrerà totalmente al pieno servizio del popolo venezuelano". Delusa l'opposizione (che si è fermata al 45,63%), che ha però immediatamente riconosciuto la sconfitta elettorale. "Siamo sicuri - ha detto il leader dell'opposizione studentesca, David Smolansky - che la storia ci darà ragione", che "i leader solitari sono sbagliati e che le leadership collettive possono fare la differenza".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©