Dal mondo / America

Commenta Stampa

Avvelenati anche il figlio, la nonna e la bambinaia

Venezuela: star della TV avvelenata dalla assistente


Venezuela: star della TV avvelenata dalla assistente
25/08/2010, 14:08

CARACAS (VENEZUELA) - Quando il lavoro diventa realtà: una star delle telenovelas, in cui ci sono rabbie, gelosie, amori magari non corrisposti, vendette, ecc., vittima di questi stessi sentimenti, ma nella vita reale. La star è Gabriela Spanic, 36 anni, ex modella, di padre croato e madre venezuelana, una splendida donna con ammalianti occhi verdi. Ha fatto molte telenovelas di grande successo in America Latina. Alcuni mesi fa con lei è andata a vivere la sua assistente personale, Marcia Celeste Fernández Babio, argentina di 24 anni. Ma negli ultimi 4 mesi, forse per gelosia, la Babio ha cominciato ad avvelenare Gabriela. Lo faceva mischiando al cibo, che preparava lei stessa, del solfato di ammonio, un prodotto tossico. Ma il cibo non veniva mangiato solo dalla star televisiva, ma anche dal figlio di 2 anni, dalla mamma e dalla bambinaia. Tutti e quattro accusavano forti mal di testa, nausea, dolori allo stomaco e perenne stanchezza. A chiarire la causa di questi sintomi sono stati alcuni test medici, fatti per trovare la causa di questo malessere. I sospetti della Polizia si sono rivolti subito su Maria Celeste, visto che era lei che portava il cibo alla Spanic e che non aveva alcun sintomo. Una rapida perquisizione ha portato alla scoperta di quattro flaconi di solfato di ammonio, di cui due nella valigia e due a casa. Naturalmente la ragazza è stata arrestata con l'accusa di quadruplo tentato omicidio.
Come nelle migliori telenovelas a lieto fine, dato che l'avvelenamento per fortuna è stato ridotto e non lascerà conseguenze permanenti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©