Dal mondo / America

Commenta Stampa

Ci sono stati anche 23 feriti

Venezuela: tre morti durante le manifestazioni antigovernative


Venezuela: tre morti durante le manifestazioni antigovernative
13/02/2014, 09:34

CARACAS (VENEZUELA) - Continuano in Venezuela gli scontri tra opposizione e forze dell'ordine. Ma quella di ieri ha avuto un bilancio tragico: dopo il passaggio del corteo, un gruppo di persone a volto coperto hanno lanciato pietre contro il palazzo della Procura a Caracas, chiedendo la liberazione di cinque persone arrestate la settimana scorsa in un'altra manifestazione violenta. La Polizia ha lanciato gas lacrimogeni, ma poi qualcuno ha messo mano alla pistola e c'è stato un conflitto a fuoco. Sono morti due manifestanti e il capo dei "Colectivos del 23 de enero", un gruppo speciale legato al governo e noto per i suoi interventi al limite della legalità (qualcuno li definisce addirittura paramilitari). 

Sono manifestazioni che partono dai problemi del Paese, a cominciare dall'elevata inflazione (tra il 50 e il 60% annuo) causata dalla forte svalutazione del "bolivar fuerte", la moneta venezuelana. Il presidente Maduro sta cercando di porvi rimedio - in questi giorni è entrata in vigore una legge che limita la possibilità di ricoarico dei prezzi da parte dei commercianti - ma il suo sostegno nel Paese non è quello che aveva Chavez. E questo consente all'opposizione, finanziata dagli Usa, di scatenare violenze antigovernative, in modo da tentare di rovesciare il governo in carica. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©