Dal mondo / America

Commenta Stampa

Convergenze sul fronte afghano con la Russia

Vertice Nato, divergenze sulle armi nucleari


Vertice Nato, divergenze sulle armi nucleari
18/11/2010, 10:11

Per domani è previsto il summit dell'Alleanza Atlantica di Lisbona che vedrà la presenza del presidente russo Dmitri Medvedev. Russia e Stati Uniti/Nato si troveranno ad affrontare diversi temi con l'obiettivo di stabilire accordi. Intanto il presidente degli Stati Uniti ha riunito il gruppo di sicurezza nazionale per discutere sulla situazione in Afghanistan e in Pakistan.
Barack Obama teme di non poter ratificare il Nuovo Trattato Start entro l'anno sulla riduzione delle armi e dei vettori nucleari strategici. La ratifica del trattato potrebbe essere infatti ritardata fino al 2011 per volontà della maggioranza repubblicana alla Camera.
Accordo che dovrebbe ridurre gli arsenali delle due superpotenze nucleari. Maggiori punti d'incontro invece ci sono sul programma di revisione del Trattato, che limita le armi convenzionali in Europa. Convergenze si riscontrano da parte di Russia e Nato anche sul fronte afghano. La presenza dei talebani hanno spinto Mosca a fornire maggiori aiuti militari a Kabul.
Forti divergenze invece ci sono nell'ambito della costituzione dello scudo antimissile che ha come obiettivo di proteggere l'Europa da un eventuale attacco di distruzione di massa e dai missili balistici.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©