Dal mondo / America

Commenta Stampa

Il Giudice l'ha condannato a dividere la vincita

Vince alla lotteria con gli amici ma non divide, finisce in Tribunale


Vince alla lotteria con gli amici ma non divide, finisce in Tribunale
16/03/2012, 11:03

NEW JERSEY (USA) - Finisce in Tribunale la disputa tra cinque operai edili, a proposito di una vincita fatta alla lotteria. I cinque avevano affidato ad uno di loro, Americo Lopes, l'incarico di comprare i biglietti della lotteria per conto di tutti e cinque: mettevano insieme i soldi e compravano un tot di biglietti. E facevano così da anni, purtroppo senza fortuna.
Ma un giorno arriva il bacio della Dea Fortuna: Lopes compra il biglietto vincente; montepremi 38,5 milioni di dollari (lordi; al netto sono "solo" 17 milioni e mezzo). E a quel punto comunica che deve sottoporsi ad una operazione chirurgica, si dimette dalla società per cui lavora e non dà più notizie di sè.
Ma purtroppo per lui c'è Internet: la società che organizza la lotteria mette on line sia i biglietti vincenti, sia il nome di chi li ha vinti (negli Usa quando si compra il biglietto della lotteria, bisogna dare i propri dati anagrafici, ndr). E così gli amici (ora diventati ex amici) scoprono che Lopes è il vincitore e vogliono i soldi. Lui nega, sostiene che ha comprato anche dei biglietti in proprio ed è stato uno di questi a vincere, non quelli comprati in gruppo. La situazione finisce in Tribunale, dove il Giudice non crede alla storia dell'ispanico e lo condanna a dividere la vincita con i suoi amici. In ogni caso, ad ognuno spettano circa 3,5 milioni di dollari. C'è di che consolarsi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©