Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Disfatta per i socialisti, avanza la destra anti-euro

Voto in Francia: la destra di Marine Le Pen spaventa la politica "classica"


Voto in Francia: la destra di Marine Le Pen spaventa la politica 'classica'
24/03/2014, 09:27

PARIGI - La Francia si sveglia e va a votare per il primo turno delle amministrative e succede quello che no ti aspetti. O forse quello che bisognava aspettarsi ma che è stato sottovalutato. Il Fronte nazionale dilaga nel sud, conquista il primo posto in città impreviste: Marine Le Pen, secondo lo spoglio parziale, è in vantaggio in diverse città e dichiara: "Una cosa straordinaria: i francesi si sono ripresi la loro libertà".

Intanto, i due maggiori partiti francesi escono clamorosamente sconfitti nei numeri e nella sostanza. Dati record anche per quanto riguarda l'astensionismo: siamo al al 39% contro il 33,5% del 2008. Per il partito di Hollande si tratta di un ridimensionamento preoccupante dopo i due anni di presidenza.

Da Parigi e Marsiglia, le due principali città di Francia, quelle in cui l'elezione del sindaco è più emblematica, la disfatta dei socialista ha le proporzioni maggiori. Nella capitale, la favoritissma Anne Hidalgo è ora costretta ad un ballottaggio difficile contro la candidata UMP, Nathalie Kosciusko-Morizet: la seconda ha un punto percentuale di vantaggio, ma la socialista vince nei due arrondissement chiave. Ancora peggio sono andate le cose a Marsiglia: il socialista Mennucci, che voleva scalzare il sindaco UMP Jean-Claude Gaudin, finisce al terzo posto, a vantaggio del candidato del Fronte nazionale, con uno svantaggio di addirittura 20 punti.

Si cerca una soluzione per frenare l'avanzata del fronte anti-euro.La portavoce del governo socialista francese, Najat Vallaud-Belkacem, in diretta tv, ha annunciato che i socialisti sarebbero pronti a votare con la destra per arginare l'avanzata di Marine Le Pen: "Al ballottaggio, laddove sarà necessario per battere il Fronte nazionale, faremo il Fronte repubblicano con la destra". Non sono dello stesso avviso, però, gli esponenti dell’Ump che, per bocca del segretario Jean-Francois Cope hanno chiesto che al ballottaggio "gli elettori del Fn votino a favore dell’Ump".

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©