Dal mondo / America

Commenta Stampa

Vuole sposare l'assassino di sua sorella, il giudice lo impedisce


Vuole sposare l'assassino di sua sorella, il giudice lo impedisce
22/12/2012, 12:34

ARGENTINA – Le è stato vietato dal giudice di sposare l’uomo che uccise la sorella gemella. È successo in Argentina a Edith Casas, 22 anni.

La vicenda è stata resa nota dal legale della madre della ragazza, che aveva fatto ricorso per impedire le nozze. Infatti, secondo la donna, la figlia avrebbe dei disturbi mentali che le impedirebbero di prendere decisioni razionali. La ragazza invece si difende ritenendo il fidanzato, Victor Cingolani, innocente del delitto. L’uomo sta scontando una pena di 13 anni nella provincia di Santa Cruz.

Cingolani era il fidanzato di entrambe le sorelle, una relazione malata che si concluse del 2010 quando Johanna decise di rompere la relazione. L’uomo non prese bene la decisione della ragazza e così la uccise. Ora, a distanza di due anni, Edith lo difende e dichiara: “È stato condannato ingiustamente, non sarebbe capace di far male a una mosca. Lui non l’ha uccisa, è un uomo incapace di picchiare. Prima o poi uscirà dal carcere e saremo felici”.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©