Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Secondo Ny, ci sono aspetti da approfondire

Wikileaks: la Procura svedese riapre le indagini su Assange


Wikileaks: la Procura svedese riapre le indagini su Assange
01/09/2010, 14:09

STOCCOLMA (SVEZIA) - Nuovo ripensamento della Procura di Stoccolma sulla vicenda di Julian Assange, il fondatore di Wikileaks. Dopo aver prima emesso un mandato di arresto per stupro, poi averlo ritirato in poche ore, adesso fonti del Tribunale fanno sapere che le indagini sono state riaperte. Secondo Marianne Ny, responsabile della Procura, "ci sono delle ragioni per pensare che è stato commesso un reato. In base alle informazioni attualmente disponibili, il mio avviso è che la classificazione del crimine è 'stupro'. E' necessario continuare l'inchiesta prima di prendere una decisione finale". Inoltre ha specificato che verranno prese in considerazione tutte le accuse contenute nel rapporto della Polizia.
Appare tuttavia strano che ci siano questi estremi, dato che, a quanto si è saputo, le due ragazze che hanno inizialmente accusato Assange hanno poi ammesso di aver avuto con lui rapporti consensuali

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati