Dal mondo / America

Commenta Stampa

Questa volta verrebbero pubblicati i rapporti diplomatici

Wikileaks sta per pubblicare altri documenti, allarme in Usa


Wikileaks sta per pubblicare altri documenti, allarme in Usa
25/11/2010, 09:11

USA - Nonostante le minacce e nonostante il mandato di cattura internazionale, Julian Assange non si ferma. E così il sito Wikileaks si prepara a pubblicare un'altra infornata di documenti. Dopo i 70 mila documenti sull'Afghanistan e i quasi 400 mila sull'Iraq, questa volta si parla addirittura di 3 milioni di documenti, prevalentemente rapporti diplomatici scritti dagli ambasciatori in giro per il mondo. E questa volta l'amministrazione Obama è preoccupata: c'è il rischio di crisi diplomatiche internazionali. Cosa succederebbe se l'ambasciatore del Paese X avesse scritto: "Qui il capo di stato è una persona incapace ed incompetente", per esempio? Difficile che un Paese possa subirlo senza reagire duramente. La sostituzione di quell'ambasciatore e le scuse ufficiali probabilmente sarebbero il minimo. E con una pubblicazione fatta su Internet, è difficile bloccarne l'accesso ai cittadini.
Per essere sicuri di non sbagliare, gli uomini di Wikileaks stanno esaminando i documenti insieme a giornalisti delle maggiori testate internazionali, come la tedesca Der Spiegel, l'inglese Guardian, l'americano New York Times, lo spagnolo El Mundo e il francese Le Monde. In questa maniera il sito ottiene due vantaggi: si garantisce di non pubblicare qualcosa di sconveniente, che potrebbe procurargli grane legali; inoltre si garantisce rispetto ad interferenze esterne. Se anche subisse attacchi informatici, i giornalisti potrebbero pubblicare, almeno per estratto, i suddetti documenti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati