Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Due colpi di mortaio sparati sul palazzo presidenziale

Yemen: la Tv locale annuncia la morte del Presidente Saleh

Poi la smentita su Al Arabiya

Yemen: la Tv locale annuncia la morte del Presidente Saleh
03/06/2011, 14:06

SANA'A (YEMEN) - Potrebbe essere ad una svolta quella che ormai è una guerra civile nello Yemen. Questa mattina sono statio sparati due colpi di mortaio contro il palazzo presidenziale a Sana's, capitale del Paese, dove vive il Presidente Saleh. Secondo quanto dichiarato da una Tv locale, SAleh sarebbe morto; notizia subito smentita da un dirigente del partito al potere, che ha dichiarato alla Tv araba Al Arabiya che il Presidente presto comparirà in Tv per lanciare un messaggio. I colpi di mortaio invece avrebbero ucciso quattro guardie e ferito il primo ministro e il Presidente del Parlamento.
Quello che è certo è stato il passaggio di livello. QUelle che erano manifestazioni di protesta contro il governo represse con la forza, si sono trasformate in una guerra civile, dove alcune tribù si sono ribellate e ora controllano la parte nord del Paese e della capitale. Negli scontri e nei bombardamenti, le truppe governative hanno distrutto diversi edifici della capitale, tra cui la sede della compagnia aerea yemenita e la sede della Tv Souheil

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©