Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

L’operazione è stata condotta dalla Cia

Yemen, ucciso Anwar al Awlaki

Era considerato l'erede di Osama bin Laden

Yemen, ucciso Anwar al Awlaki
30/09/2011, 19:09

YEMEN -  E’ stato ucciso oggi in Yemen, l'Imam fondamentalista yemenita-americano Anwar al Awlaki. L’omicidio, stando a quanto riferiscono fonti americane citate dalla televisione panaraba Al Jazira, si è consumato durante un raid aereo in un'operazione condotta dalla Cia. Al Awlaki, considerato vicino ad Al Qaida e ritenuto l'erede di Osama bin Laden, si trovava a bordo di un’automobile al confine con l'Arabia Saudita.

Lo scorso maggio, riuscì a fuggire da un tentativo di uccisione  pochi giorni dopo l'eliminazione del leader di Al Qaida, Osama bin Laden, in Pakistan.

Nacque negli Usa 40 anni fa, figlio di un ex ministro dell'Agricoltura yemenita, è stato il primo cittadino statunitense nella storia ad essere inserito nella lista degli obiettivi della Cia. Ma non solo. Il suo nome, compare anche nella lista nera dell'Onu di personalità considerate legate ad Al Qaida. Dall’11 settembre fonti dei servizi segreti occidentali citati dalla stampa americana lo hanno indicato come ispiratore di diversi attentati.

Sulla sua uccisione è intervenuto anche il presidente dei gli Stati Uniti, Barack Obama sottolineando l’importanza del colpo inferto, così, ad al Qaida'': “Una pietra miliare degli sforzi per sconfiggerla”, ha detto il presidente americano.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©