Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

ZIMBABWE: OFFENSIVA MUGABE CONTRO LA LIBERTA' DI VOTO


ZIMBABWE: OFFENSIVA MUGABE CONTRO LA LIBERTA' DI VOTO
09/04/2008, 08:04

Come era prevedibile, Mugabe, padre padrone dello ZImbabwe, al potere da 15 anni, non poteva digerire la sostanziale parità ottenuta alle presidenziali dall'opposizione. Non essendo un uomo tranquillo, ha cominciato ad agire: le sue milizie hanno bruciato la casa del più importante proprietario terriero del Paese e lo hanno costretto a lasciare le sue terre. E nei prossimi giorni saranno molti altri ad essere trattati così. La loro colpa? Avere votato per l'opposizione, cosa non concepibile per il dittatore africano.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©