Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

A Napoli il forum “Presente e futuro della previdenza dei ragionieri commercialisti”


A Napoli il forum “Presente e futuro della previdenza dei ragionieri commercialisti”
13/01/2012, 15:01

NAPOLI - “L’obiettivo della sostenibilità a 50 anni voluto dal governo Monti è ambizioso e può essere condivisibile. Tuttavia sarebbe il caso di tenere conto, nelle proiezioni, anche dei patrimoni accantonati per le prestazioni future degli iscritti”. Lo ha detto Paolo Saltarelli, presidente della Cassa nazionale di previdenza dei ragionieri, presentando il forum “Presente e futuro della previdenza dei ragionieri commercialisti” che si terrà giovedì 19 gennaio alle ore 16.00, presso la sede dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli (Piazza dei Martiri 30).
Al convegno interverranno Achille Coppola e Bruno Miele, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Ordine partenopeo; Vincenzo Moretta, consigliere segretario dell’Odcec; Francesco Condurro, consigliere di amministrazione della Cnpr e Raffaele Marcello, presidente Unagraco.

“Nel corso dell’incontro discuteremo dei più importanti scenari previdenziali”, ha spiegato Saltarelli. Sono molte le prospettive allo studio della Cassa ragionieri: dall’aumento dell’età pensionabile da 65 a 68 anni alla contribuzione soggettiva al 15%. “Se, come vorremmo, riuscissimo a integrare i revisori legali e gli esperti contabili – conclude il numero uno della Cnpr – di fatto ci troveremmo di fronte a un incremento notevole della base”.

Al forum di Napoli saranno presenti funzionari della Cassa Ragionieri per fornire informazioni personalizzate sulle singole posizioni previdenziali e funzionari della Prévira Invest Sim per fornire informazioni sui servizi finanziari offerti.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©