Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Per i giovani si è superato addirittura il 40%

A settembre altri 400 mila disoccupati, il tasso è al 12,5%


A settembre altri 400 mila disoccupati, il tasso è al 12,5%
31/10/2013, 10:19

ROMA - Continua a peggiorare la situazione occupazionale in Italia. L'Istat ha calcolato che a settembre ci sono 390 mila nuovi disoccupati, rispetto al settembre 2012, con un tasso di disoccupazione che ha raggiunto il 12,5%. Si tratta del dato più alto mai registrato dal 1977, cioè da quando si misura la disoccupazione. IL dato è in aumento dello 0,1% rispetto ad agosto e dell'1,6% rispetto a settembre 2012. 
Stessa cosa per la disoccupazione giovanile, giunta al 40,4%, con un aumento dello 0,2% rispetto ad agosto e del 4,4% rispetto ad un anno fa. In totale i disoccupati sono 3,2 milioni.
Il tasso di occupazione è del 55,4%, pari a 22,4 milioni di persone che lavorano. Un dato in diminuzione dello 0,2% rispetto ad agosto e dell'1,2% rispetto a settembre 2012. Per capire quanto sia grave questo dato, basta ricordare che nel 2020 dovremmo avere un tasso di occupazione del 67% (cioè avere creato quasi 4 milioni di nuovi posti di lavoro). 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©