Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

ADICONSUM, GLI ITALIANI NON PAGHINO I CONTRASTI TRA RUSSIA E UCRAINA


ADICONSUM, GLI ITALIANI NON PAGHINO I CONTRASTI TRA RUSSIA E UCRAINA
07/01/2009, 18:01

"La storia colpevolmente si ripete. Come avvenne due anni fa, la crisi fra Russia e Ucraina mette a rischio le forniture di gas per l'Italia. Il decreto Scajola che ha disposto misure per aumentare gli approvvigionamenti di gas dagli altri paesi fornitori e le prossime decisioni del Comitato per l'emergenza gas, avranno dei costi se si vuole assicurare il rifornimento del gas per il riscaldamento delle case". È quanto afferma Paolo Landi di Adiconsum che bolla come "inaccettabile" il fatto che "tali costi siano posti a carico dei consumatori, che solo da poco hanno finito di pagare nella bolletta elettrica quelli della analoga crisi di due anni fa, ma debbono essere a carico di chi ha la responsabilità dell'emergenza". Per questo l'Adiconsum in una nota chiede al ministro Claudio Scajola "quali penali prevedono i contratti di Eni con Gazprom in caso di interruzione della fornitura di gas o di riduzione delle quantità concordate?" e "se Stogit avesse effettuato gli investimenti previsti per aumentare le capacita' di stoccaggio del nostro paese, i costi di questa emergenza gas si sarebbero potuti evitare?"

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©