Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Secondo Confcommercio, ogni italiano spenderà 100 euro

Al via i saldi, ma i negozi restano quasi completamente vuoti


Al via i saldi, ma i negozi restano quasi completamente vuoti
06/07/2013, 12:00

ROMA - Sono cominciati in tutta Italia i saldi estivi (tranne in Campania, in Molise e in Basilicata, dove sono iniziati il 2 luglio), ma con prospettive poco rosee. Infatti, negli ultimi anni i saldi sono sempre andati peggio di quanto preventivato. E quest'anno non sembra andare meglio. Nelle regioni dove i saldi sono partiti c'è molta gente che guarda le vetrine, ma pochi acquistano. E se si pensa che nel settore calzature e abbigliamento nel 2012 il calo è stato di circa il 10%, i timori sono più che giustificati. 
Anche Confcommercio, nonostante tutto è pessimista, con una stima di 3,6 miliardi spesi per i saldi, pari a poco meno di 100 euro a persona. Se si pensa che nel 2010 la spesa media è stata di 290 euro a persona, si capisce quale crollo ci sia stato. 
Ma secondo Federconsumatori e Adusbef, queste stime sono molto ottimistiche. Le loro stime parlano di una spesa complessiva per i saldi inferiore al miliardo, cioè circa 25 euro in media a persona. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©