Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Al via la conciliazione paritetica


Al via la conciliazione paritetica
26/01/2011, 14:01

Il 26 gennaio 2011, alle ore 11.30, presso la Sala B/C, Palazzo Confindustria, Viale dell’Astronomia 30 a Roma si è tenuta la conferenza stampa di lancio della Conciliazione Paritetica sancita nel Protocollo d’Intesa siglato da ASTOI, Assotravel, Federconsumatori, Movimento Consumatori e Adiconsum. Dopo lo svolgimento, a Roma ed a Milano, dei corsi di formazione per conciliatori, rivolti congiuntamente agli operatori delle imprese aderenti ad ASTOI ed Assotravel ed agli operatori delle Associazioni dei Consumatori, le Parti firmatarie del Protocollo sono pronte a dare il via all’attivazione della procedura di conciliazione. Al termine dei corsi abilitanti sono stati consegnati ai partecipanti gli attestati che ne hanno consentito l’inserimento nell’apposito elenco dei conciliatori accreditati, ossia di coloro i quali, caso per caso, potranno formare l’apposita commissione paritetica incaricata di esperire il tentativo di conciliazione delle controversie tra clienti e tour operator o agenzie di viaggio. Attraverso questa iniziativa, assolutamente all’avanguardia nel settore, si riconferma la disponibilità delle imprese, specie quelle più serie e professionali, al dialogo con i consumatori e con i loro rappresentanti. La stessa disponibilità normalmente rivolta ai clienti per interpretarne le esigenze e consigliarli al meglio e che ora si pone alla base della fase conciliativa. Oggetto della procedura di conciliazione sono le controversie di qualsiasi natura e valore insorte tra uno o più consumatori ed un Tour Operator od Agenzia di Viaggio aderenti ai rispettivi Protocolli. Potrà accedere alla procedura di conciliazione il consumatore: a) che abbia già presentato, nei termini contrattuali o di legge, reclamo direttamente (o tramite un’associazione dei consumatori aderente al protocollo) presso il Tour Operator o presso l’Adv e ne abbia ricevuto una risposta non ritenuta soddisfacente o che non abbia ottenuto alcuna risposta trascorsi 60 giorni dal ricevimento del reclamo; b) che, in relazione all’oggetto della domanda di conciliazione, non si sia già rivolto alla magistratura e non abbia incaricato altri soggetti ad assisterlo o rappresentarlo verso il Tour Operator o l’Agenzia di Viaggio. Gli uffici di Conciliazione hanno la loro Segreteria Organizzativa rispettivamente presso la sede di ASTOI per i Tour operator e presso la sede di Assotravel per le Agenzie di viaggio e sono entrambi siti in Viale Pasteur 10 a Roma. Gli uffici offriranno supporto organizzativo alle Commissioni che esperiranno il tentativo di conciliazione della controversia entro 30 giorni dalla data di ricezione della domanda. Per facilitare le parti, le Commissioni si potranno riunire anche a distanza attraverso l’utilizzo di modalità on line (es. skype o videoconferenza) o in teleconferenza. Nel corso della conferenza stampa sono stati inoltre presentati i dati dello Sportello S.o.s Turista, dello sportello Europeo del Consumatore e le previsioni per il 2011.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

07/09/2011, 18:09

Conciliare conviene?