Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Accordo raggiunto grazie a Renata Polverini

Alitalia è salva!


Alitalia è salva!
06/09/2010, 21:09

La vertenza Alitalia Maintenace Systems trova il suo accordo. E' stato firmato questa mattina presso la sede della Regione Lazio. All'incontro erano presenti Renata Polverini, presidente della Regione Lazio, Mariella Zezza assessore regionale al Lavoro e alla formazione, Maurizio Tucci, amministratore delegato di Ams, e i rappresentanti delle parti sociali Stefano Monticelli di Fil Cgil, Corrado Di Vincenzo della Cisl, Tommaso Merlino di Ugl Trasporti, Andrea Cavola Usd Trasporto aereo, e Bonafede della Uil.
Sarà assegnato un fondo di 10 milioni di euro per la formazione e riqualificazione del personale nel settore aerospaziale e favorira' la ricerca e l'innovazione industriale per rendere piu' efficiente la produzione, e tutti gli esuberi saranno assorbiti dal piano di rientro.
Stefano Monticelli ha espresso "soddisfazione per la velocita' con cui questa vertenza e' stata chiusa e soprattutto per l'azzeramento degli esuberi. Sarebbe bene che la collaborazione fra istituzioni e parti sociali dimostrata per giungere a questo accordo fosse presa a modello anche per altre vertenze".
Corrado Di Vincenzo ha sottolineato invece "l'importanza dell'impegno preso dalla presidente Polverini per ulteriori incontri in vista della risoluzione delle varie problematiche che affliggono l'aeroporto di Fiumicino. Purtroppo la vertenza Ams e' soltanto la punta di un iceberg".
"Non ci saranno esuberi, abbiamo ottenuto tutte le garanzie", ha affermato soddisfatta Renata Polverini dopo aver siglato il Protocollo d'Intesa con l'amministratore delegato di Ams Maurizio Tucci e le parti sociali. L'accordo prevede misure di sostegno alla famiglia, come il bonus bebe' e borse di studio per i figli dei lavoratori. "Ci sara' - ha spiegato Polverini - un processo messo in campo dalla Regione di accompagnamento formativo per professionalizzare o riqualificare i lavoratori e, soprattutto, in termini di ricerca e nuove tecnologie per rimettere questa azienda nel mercato". Il presidente ha poi sottolineato che il Lazio da oggi avra' "un'azienda competitiva, che interverra' non soltanto sui motori degli aerei ma anche su quelli navali, in competizione con il resto d'Italia e d'Europa. Penso che questo accordo - ha affermato - puo' diventare un modello anche per altre vertenze".

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©