Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

ALITALIA: 5MILA ESUBERI IN VISTA, PD ALL'ATTACCO


ALITALIA: 5MILA ESUBERI IN VISTA, PD ALL'ATTACCO
30/07/2008, 14:07

Silvio Berlusconi ottimista più che mai sulle sorti di Alitalia. Quello della compagnia di bandiera è stato uno degli argomenti affrontati dal presidente del Consiglio ieri sera, a margine dell’incontro conviviale organizzato dai senatori del Pdl. Secondo quanto hanno riferito alcuni dei partecipanti, il premier ha richiamato tutti i punti del piano di rilancio della compagnia al quale il governo e lui personalmente lavorano da alcune settimane: 4-5 mila saranno però gli esuberi, 90 nuovi aerei e il ripristino di importanti rotte intercontinentali, ad iniziare da nuovi scali in Cina. Sugli esuberi, principale nodo della trattativa con Air-France, Berlusconi ha assicurato che saranno in parte riassorbiti, mentre per molti scatteranno gli ammortizzatori sociali e misure di prepensionamento e di scivolo. In ogni caso, sempre secondo quanto hanno riferito i partecipanti, in caso di fallimento della compagnia il governo e il Paese dovrebbero fronteggiare 20 mila licenziamenti. Berlusconi ha ricordato infine che nella trattativa con Air France-Klm portata avanti dal precedente governo di centrosinistra erano state poste “condizioni inaccettabili”.
“Chiederemo che il governo venga a riferire in Senato su Alitalia”, annuncia intanto la capogruppo del Pd Anna Finocchiaro, durante una conferenza stampa insieme a Veltroni sulla manovra economica. E il dito sembra puntato proprio contro gli esuberi.
 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©