Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

ALITALIA: I PILOTI CONCORDI CON I SINDACATI NEL RESPINGERE L'OFFERTA CAI


.

ALITALIA: I PILOTI CONCORDI CON I SINDACATI NEL RESPINGERE L'OFFERTA CAI
19/09/2008, 14:09

Roberto Spinazzola, Segretario Generale dell'Unione Piloti, ha affermato che la stragrande maggioranza - che lui valuta in un 80% - dei piloti concorda con i sindacati nel rifiutare l'offerta della CAI, giudicata insufficiente e lesiva della dignità della categoria.

Nel frattempo, oggi si è avuto uno spiacevole episodio, dal punto di vista mediatico. Infatti è cominciata la campagna denigratoria del governo contro i sindacati, e Vittorio Feltri, direttore del quotidiano Libero, non ha perso tempo per far scrivere un pesante attacco personale contro Fabio Berti, presidente dell'ANPAC, uno dei sindacati che hanno rifiutato l'offerta della CAI. Infatti oggi su Libero si legge che Fabio Berti "non vola da anni, in quanto sindacalista a tempo pieno". Al che l'ANPAC ha risposto, in una nota, che Fabio Berti svolge regolare attività di pilota su un Boening 777 dell'Alitalia e che ciò è dimostrato dal suo personale libretto di volo.

Anche Carlo Rienzi, presidente del Codacons, si è fatto sentire, chiedendo alla magistratura di indagare su quelle che sono state le attività del governo sulla vicenda Alitalia, in quanto hanno provocato seri danni alla compagnia; e inoltre consigliando ai lavoratori Alitalia di costituirsi parte civile contro l'azienda. Infine ha chiesto che l'Antitrust e la magistratura tengano sotto controllo le tariffe di AirOne e delle Ferrovie di Stato, in quanto l'eventuale sospensione dei voli Alitalia crea di fatto un monopolio per i due soggetti summenzionati.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©