Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

ALITALIA: PER IL PARTNER STRANIERO SI DECIDE A NOVEMBRE


ALITALIA: PER IL PARTNER STRANIERO SI DECIDE A NOVEMBRE
29/10/2008, 10:10

"Per il partner straniero si deciderà a novembre" ha fatto sapere Roberto Colaninno, presidente della CAI (Compagnia Aerea Italiana), a chi gli chiedeva se si farà l'accordo con un partner straniero. Mentre, per quanto riguarda il confronto con i sindacati, ha detto che "non c'è solo una trattativa, ma un accordo da stendere". Nel frattempo è stato approvato lo statuto sociale, che prevede, tra l'altro, il divieto di vendere le azioni, nei prossimi 5 anni, a chiunque non faccia parte della CAI stessa o comunque chiunque non sia italiano; e in ogni caso dopo avere avuto l'approvazione della maggioranza assoluta degli azionisti. In realtà la norma è priva di alcuna efficacia, e serve solo per ben impressionare il pubblico, visto che non ci sono sanzioni serie, in caso di violazione dei patti parasociali.

E' stata anche deliberata la trasformazione della società in SpA, con aumento di capitale a 1,1 miliardi, è stato nominato il Consiglio di amministrazione ed è stata anche prevista la possibilità, a partire dal 2010, di vendere le azioni alla Borsa Telematica SpA (cioè farle quotare in Borsa) attraverso una offerta pubblica di vendita.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©