Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Chi potrà apportare capitale fresco?

Alitalia: zero offerte da Russia, Cina o qualcun altro


Alitalia: zero offerte da Russia, Cina o qualcun altro
15/11/2013, 20:42

ROMA - Alitalia è ormai considerata una perdita netta, da qualunque altra compagnia aerea. E così, dopo che Airfrance ha azzerato il valore delle azioni italiane nel portafoglio e dopo che si è rifiutata di partecipare all'aumento di capitale, si stanno cercando altri soci esteri del settore. Si era parlato di Aeroflot, la compagnia aerea di bandiera russa, ma un portavoce della compagnia aerea ha detto all'agenzia di stampa Reuters in inglese che Aeroflot non intende acquisire la proprietà di Alitalia nè intende fornire supporto finanziario. 
CHiusa questa strada, non rimangono neanche quella che porta ad Etihad Airways, una compagnia aerea araba, nè quella che porta ad Air China, che non ha manifestato alcun interesse per l'acquisto della compagnia di bandiera italiana. Il problema è che chi entrasse in Alitalia dovrebbe pagare una penale per lo scioglimento dell'accordo commerciale che c'è tra ALitalia e AirFRance, una somma pari a 200 milioni di euro. Poi dovrebbe mettere altri soldi per il capitale... il tutto per una società in perdita. Oggettivamente, che interesse ci può essere ad entrare in Alitalia?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©