Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Antonio Farina, decano dei costruttori casertani, eletto vice presidente regionale dell’Ance


Antonio Farina, decano dei costruttori casertani, eletto vice presidente regionale dell’Ance
11/03/2009, 16:03

Un imprenditore casertano ai vertici dell’associazione regionale dei costruttori edili. Il commendatore Antonio Farina, infatti, attuale presidente della Cassa Edile della Provincia di Caserta, è stato eletto vice presidente vicario dell’Ance Campania, a conclusione dell’Assemblea generale dell’associazione, che si è svolta a Napoli, il 10 marzo scorso, presso l’Hotel Excelsior.
Invero, nel Comitato di presidenza dell’Ance Campania, Farina è in compagnia anche di un altro casertano, Enrico Errichiello, che però nel board dell’associazione regionale dei costruttori è componente di diritto, in quanto presidente e rappresentante del Gruppo regionale dei giovani imprenditori del settore.
“Si è trattata di un’elezione inaspettata e perciò tanto più gradita. Nell’ambito dell’associazione regionale dei costruttori spero di poter dare un significativo contributo di esperienza al nuovo presidente, dottor Nunziante Coraggio, chiamato a reggere il timone dell’Ance in un dei momenti più difficili per il settore e, in generale, per l’economia”, ha dichiarato Antonio Farina.
Geometra, 73 anni, Grande Ufficiale della Repubblica, Antonio Farina è il decano dei titolari delle imprese di Terra di Lavoro operanti sul territorio nazionale. Il nuovo vice presidente regionale dei costruttori vanta un lungo e prestigioso elenco di incarichi nell’ambito della vita associativa confindustriale. E’ stato, infatti, presidente di Confindustria Caserta nel 2004 e ripetute volte consigliere di Giunta e del Direttivo dell’Unione degli industriali e presidente della Sezione dei costruttori. Attualmente, come si diceva, riveste la carica di presidente della Cassa Edile della Provincia di Caserta, ente che assolve a compiti essenziali a favore sia dei lavoratori che della classe datoriale, ente peraltro abilitato anche al rilascio del Documento unico di regolarità contributiva (Durc) per conto dell’Inail e dell’Inps.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©