Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

ATTENTI AL CARO HALLOWEEN


ATTENTI AL CARO HALLOWEEN
22/10/2008, 12:10

Ormai anche in Italia ha preso piede la festa di Halloween, che ha le sue radici nella superstizione celtica della notte di Samain (la notte in cui gli spiriti dei morti tornano sulla terra) ma che ormai è diventata anch'essa solo qualcosa di consumistico. I celti erano soliti mettere pane, acqua e miele o comunque qualcosa di dolce in evidenza, al momento di andare a dormire, per permettere allo spirito di saziarsi, senza "aggredire" il sonno dei vivi; ma oggi non ci accontentiamodi questo. Sulla scia dell'esempio americano, da cui l'abbiamo importato, è un fiorire di maschere, per lo più spaventose, di zucche e cose del genere. Ma occhio al portafoglio, perchè anche le zucche sono aumentate di prezzo, in questo periodo; così come i dolcetti. Gli aumenti non sono eccessivi (circa il 5% per le zucche, l'1,6% per i dolci), ma ormai, con i portafogli sempre più asfittici, anche quelli contano. In totale si stima che il giro d'affari creato da questa festa si aggira intorno ai 300 milioni di euro, per l'Italia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©