Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Augusto Strianese presidente di Assocamerestero


Augusto Strianese presidente di Assocamerestero
25/10/2009, 18:10

Un lungo e caloroso applauso ha sottolineato questo pomeriggio l’elezione di Augusto Strianese alla presidenza di Assocamerestero. La proclamazione è avvenuta quasi subito dopo l’avvio dei lavori del nuovo Consiglio, segno evidente della compatta volontà ad indicare nel presidente della Camera di Commercio di Salerno il successore di Edoardo Pollastri alla guida del più importante organismo di rappresentanza del Business italo-estero.
Il mormorio che proprio il padrone di casa della 18° Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all’Estero potesse essere eletto al prestigiosissimo incarico si è trasformato in gran voce già alla ripresa dei lavori dell’assemblea nel pomeriggio. La velocità, poi, con cui si è arrivati alla proclamazione ha solo confermato che tutti i presidenti e i vari delegati sapevano già chi dovesse essere l’uomo giusto.
Sono ben note a tutti, infatti, le grandi capacità di Augusto Strianese sia come imprenditore sia, e forse soprattutto, come rappresentante di enti di promozione. Il suo insediamento al vertice della Camera di Commercio di Salerno ha consentito, nell’arco di circa dieci anni, di far sviluppare in maniera esponenziale non solo il commercio locale ma anche il concetto di internazionalizzazione, aspetto da sempre trascurato dalle aziende del territorio. Anche in seno ad Assocamerestero, nel ruolo ricoperto fino a ieri di vice Presidente, ha dato segno di grande capacità e di operatività, contraddistinguendosi come “uomo del fare”, qualità, queste, che gli sono valse la stima incondizionata di tutti i presidenti camerali del mondo che, oggi, gli hanno tributato il giusto riconoscimento eleggendolo alla carica di Presidente.
“Sono sempre stato un sostenitore del fatto che, se si opera con serietà e professionalità, alla fine si raggiungono grandi risultati. Il mio impegno incessante sia in Camera di Commercio a Salerno sia a Roma in Assocamerestero ha, evidentemente, fatto maturare la convinzione nei vari delegati che il mio non è un “fare” a parole, ma vero, operativo, concreto.
Non posso negare che l’elezione di oggi è per me il raggiungimento di un obiettivo che da tempo rincorrevo. Sono stato paziente, ho lavorato con fervore e con grande determinazione, e alla fine, sono stato premiato non solo con la nomina di stasera, ma con l’evidente stima raccolta intorno a me”.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©