Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Oggi a Washington è stato nominato il coreano-statunitense

Banca Mondiale: il nuovo presidente è Jim Yong Kim

Non ce l'ha fatta il ministro donna delle Finanze nigeriano

Banca Mondiale: il nuovo presidente è Jim Yong Kim
16/04/2012, 19:04

WASHINGTON - E' stato nominato nuovo presidente della Banca Mondiale il coreano-statunitense Jim Yong Kim. I 25 membri del consiglio d'amministrazione della Banca si sono riuniti oggi a Washington e ha preferito l'esperto di sanità e di educazione Kim alla sua concorrente, il ministro delle Finanze nigeriano Ngozi Okonjo-Iweala. Robert Zoellick lascerà l'incarico alla scadenza del mandato il prossimo 30 giugno e dal primo luglio sarà Jim Yong Kim, 52 anni, a guidare per cinque anni la Banca Mondiale. Kim è un fisico americano di origini coreane, è stato proposto dal presidente Barack Obama lo scorso 23 marzo. Insomma, continua la tradizionale spartizione della dirigenza dei massimi istituti finanziari.
Mentre un europeo guida il Fondo Monetario Internazionale, un americano dirige la Banca Mondiale. Kim è nato nella capitale del Sud Corea, ma ha vissuto sin dall'età di 5 anni nello Stato dell'Iowa ed è un outsider. Non proviene dal mondo della finanza o della politica, ma dal campo della scienza. Kim ha una laurea in Medicina e un dottorato in Antropologia, entrambi conseguiti all'Università di Harvard. Il nuovo presidente della Banca Mondiale ricopre attualmente l'incarico di rettore del Dartmouth College e in passato è stato preside del Dipartimento di Salute e di Medicina mondiale alla Harvard Medical School. Un terzo candidato alla presidenza della Banca Mondiale era l'economista colombiano José Antonio Ocampo, che però aveva fatto un passo indietro venerdì scorso. Mentre la candidata donna Ngozi Okonjo-Iweala era sostenuta dai Brics, Paesi in via di sviluppo, Jim Yong Kim ha potuto contare sul sostegno di americani, giapponesi, canadesi, russi e probabilmente anche degli europei.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©