Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

-0,3% rispetto al quarto trimestre del 2010

Bankitalia: l’occupazione in Italia non riparte


Bankitalia: l’occupazione in Italia non riparte
16/04/2011, 10:04

ROMA – Preoccupazione da Bankitalia per quanto concerne l’occupazione nel nostro Paese. I dati forniti dal massimo Istituto di credito italiano contenuti nel “Bollettino Economico”, diffuso ieri, non sono incoraggianti: "l'occupazione non riparte" e i consumi stagnano per il calo di fiducia delle famiglie verso la ripresa. E quanto scritto all’interno del documento che evidenzia alcuni punti critici sullo stato di salute dell’economia nostrana. "Livelli produttivi distanti da quelli precedenti l'avvio della recessione e un'incidenza ancora elevata degli occupati in Cassa integrazione ostacolano il ritorno alla crescita dell'occupazione". Ciò che preoccupa il Governatore Draghi (nella foto) è che il numero degli occupati in Italia "è ripiegato sui livelli minimi dell'estate scorsa": il tasso di occupazione mostra infatti il -0,3% rispetto al quarto trimestre del 2010.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©