Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Questa mattina alla presenza del Presidente del Consiglio

Barilla inaugura stabilimento di sughi pronti in Emilia

Investiti 40 milioni di euro ed impiegate 120 persone

Barilla inaugura stabilimento di sughi pronti in Emilia
08/10/2012, 20:28

RUBBIANO DI SOLIGNANO- Si è parlato molto in queste ultime settimane del caso Fiat e della sua eventuale trasmigrazione, assieme a tutta la produzione in altri Paesi. Ebbene fa piacere poter parlare di un’azienda italiana che vuole investire ancora in Italia e che ora, in questo periodo di crisi ha deciso di aprire un nuovo stabilimento e di assumere nuovo personale.

Si tratta di Barilla che ha investito quaranta milioni di euro, impiegato 120 persone, ed ha una capacità produttiva, a regime, di 60mila tonnellate l'anno.

Il nuovo stabilimento, che produrrà sughi pronti, è stato inaugurato oggi a Rubbiano alla presenza, tra gli altri, del presidente del Consiglio Mario Monti, il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, il presidente di Unicredit Giuseppe Vita ed il segretario generale della Uil Luigi Angeletti.
Il presidente del gruppo alimentare Guido Barilla ha spiegato: "Il pomodoro e il basilico che usiamo per produrre i sughi sono al 100% italiani l'80% viene dalle provincie di Parma, Reggio Emilia e Modena. Produrremo 24 ricette a marchio Barilla. Siamo fieri di investire in un territorio pieno di eccellenze, grande espressione del saper fare italiano. Mio padre veniva spesso a Rubbiano, che era la fabbrica che amava di piu'. Diceva che la gente di questo territorio e' la migliore che conosceva. Oggi sarebbe orgoglioso di essere qui. Andiamo avanti, andate avanti con coraggio".
Nonostante l’investimento fatto in Emilia Romagna l’imprenditore non esclude qualche interesse su aziende che potrebbero essere significative per il business. A latere dell’attività che hanno in Usa c’è l’obiettivo di raggiungere il Sudamerica in particolare il Brasile perché in questo periodo è la realtà giovane a cui diversi settori economici mirano.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©