Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Trichet ritiene stabili le prospettive inflazionistiche

BCE: per il 14esimo mese i tassi restano fermi


BCE: per il 14esimo mese i tassi restano fermi
09/07/2010, 10:07

BRUXELLES (BELGIO) - Ancora fermi i tassi di riferimento all'1% per la zona euro. Questa la decisione della Banca Centrale Europea, che non mostra apprensione per le ultime novità economiche, cioè per l'attacco finanziario alla Grecia e alla Spagna e per l'aumento dei tassi di interesse sul debito di alcuni Paesi europei.
Secondo quanto dichiarato da Trichet, si tratta di fermenti temporanei, che verranno presto riassorbiti, grazie anche alle misure messe in campo dalla stessa BCE e dagli altri Paesi europei. Nel medio periodo questi squilibri verranno riassorbiti, mentre l'inflazione resterà stabile, vicina al 2% - una soglia limite, secondo il modo di vedere del Presidente della BCE - ma senza mai superarla. E questo permette quindi di restare ancorati ad un tasso di riferimento stabile.
La notizia non sorprende i mercati, che già la davano per certa, e quindi non ci sono stati movimenti significativi nè sul mercato azionario nè su quello dei titopli di Stato .

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©