Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Benzina a 2,013 euro al litro. Addio agli "scontoni" estivi


Benzina a 2,013 euro al litro. Addio agli 'scontoni' estivi
27/08/2012, 10:38

ROMA - Il prossimo sarà l'ultimo week end in cui l'Eni offrirà, a chi andrà nelle sue stazioni automatiche (le cosiddette Iperself) un mega sconto sul prezzo della benzina. E lo stesso faranno le altre compagnie petrolifere che, negli ultimi due mesi, hanno seguito questa iniziativa per non perdere clienti. Una iniziativa che non ferma la crescita del prezzo della benzina, che, secondo Quotidiano Energia, tocca il record, nel Centyro-Italia, di 2,013 euro al litro, mentre il gasolio, che al sud ha il prezzo più alto, tocca gli 1,85 euro al ltro. 
Ma anche gli "scontoni" sono stati sempre meno tali. A luglio si era partiti dalla  benzina a 1,6 euro al litro e il gasolio a 1,5 euro; la settimana scorsa la benzina era a 1,75 euro al litro e il gasolio a 1,65. 
Ed è chiaro che in questo aumento dei prezzi non va dimenticata la sorpresina di Ferragosto fatta dal governo Monti, con lo scatto di una nuova accise che ha aiuitato i prezzi a schizzare alle stelle. Il tutto ovviamente sulla pelle degli italiani, per i quali l'uso della propria autovettura sta diventando sempre più un lusso

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©