Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

BERLUSCONI: "CREIAMO UN FONDO UE"; ECOFIN: "NO"


BERLUSCONI: 'CREIAMO UN FONDO UE'; ECOFIN: 'NO'
08/10/2008, 09:10

Ennesima sconfitta del nostro governo a livello internazionale. Infatti l'Italia aveva proposto, per bocca del Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi, di creare un fondo comune tra i ventisette Paesi dell'Unione Europea per proteggere gli istituti bancari in difficoltà per la crisi legata ai mutui subprime. Aveva cercato di portare altri Paesi su questa posizione ma l'avevano seguito - e con scarsa convinzione - solo Francia e Olanda. E quindi, al momento in cui il Ministro delle Finanze Giulio Tremonti ha proposto questa decisione, l'Ecofin l'ha bocciato, accettando invece la proposta alternativa di alzare il limite minimo garantito per i conti correnti bancari da 20 mila a 50 mila euro, anche se poi il Belgio ha alzato il limite a 100 mila euro.

Nel frattempo Bush ha chiamato i leader europei che si sono dimostrati in passato più fedeli - Berlusconi, Sarkozy e Gordon Brown - chiedendo azioni coordinate per risolvere la crisi. Ma i Paesi europei stanno andando in ordine sparso: il Belgio, ma anche la Spagna, che ha creato un fondo di 30 milioni di euro per aiutare le banche in difficoltà, o la Germania, che sta stanziando oltre 60 milioni di euro per salvare la Hypo Real Estate, una grossa banca di mutui.

DImostrazione di apertura mentale di Tremonti, all'Ecofin, quando ha detto che "la banca ideale non ha computer nè bancomat e non parla inglese", ma "funziona in modo primitivo e con sistema cartaceo". Se lo dice lui...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©