Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Bilancio Metronapoli, esercizio 2012 chiude con utile 2 ml

Riunita questa mattina Assemblea degli Azionisti Metronapoli

Bilancio Metronapoli, esercizio 2012 chiude con utile 2 ml
21/06/2013, 13:47

NAPOLI - Si è riunita questa mattina l’Assemblea degli Azionisti Metronapoli (il cui pacchetto azionario è detenuto per la quasi totalità da Napolipark) che ha approvato il Bilancio 2012 illustrato dall’Amministratore Unico Alberto Ramaglia. La società di trasporto su ferro, chiude l’esercizio 2012 con un utile netto pari a 2,9 milioni di euro ed un margine operativo lordo di 7,3 milioni di euro, invertendo completamente il trend negativo degli ultimi 2 esercizi chiusi in perdita.

 

In crescita il fatturato che passa da 54,6 milioni di euro del 2011 a 60,5 milioni di euro (+12 %) e in particolare i ricavi dalla vendita dei titoli di viaggio pari a 17,8 milioni di euro (+ 13,6 % rispetto all’esercizio precedente), nonostante la riduzione degli introiti registrata dal Consorzio Unico Campania del 5,9% a livello regionale.

 

Nel corso dell’assemblea, tenuta presso l’Assessorato al Bilancio, Finanza e Programmazione del Comune di Napoli, dopo avere illustrato agli azionisti i motivi che hanno prodotto la buona performance reddituale, l’Amministratore Unico Metronapoli Alberto Ramaglia, si è soffermato anche sulla questione dell’indebitamento finanziario.

Problematica su cui nondimeno, rassicura il manager, registriamo segnali incoraggianti. I decreti “salva imprese”  e “salva comuni” ha sottolineato Ramaglia, stanno infatti apportando alle casse del Committente Comune di Napoli un flusso consistente di risorse statali destinate quasi totalmente all’assolvimento delle partite debitorie presenti nel cosiddetto “cronologico”, restituendo priorità ai pagamenti nei confronti delle partecipate del TPL. Pertanto entro la fine del 2013 stimiamo una riduzione di oltre  il 50% del fenomeno”.

 

Nel 2012 l’apertura della nuova stazione Toledo e l’introduzione di nuovi dispositivi di traffico, hanno fatto registrare un incremento sensibile di passeggeri trasportati, confermando per Metronapoli un trend di crescita positivo, con oltre 49 milioni di viaggiatori trasportati (circa 2 milioni in più rispetto al precedente esercizio + 3,7%), consolidando il suo ruolo strategico nel comparto del trasporto pubblico locale. In crescita anche gli investimenti per manutenzione straordinaria che ammontano a 6 milioni di euro contro 4 milioni di euro del 2011.

 

Sebbene i tagli imposti al settore e l’aumento dei costi energetici abbiano fatto registrare in Campania una contrazione generalizzata dei servizi programmati per un 15,6%, nel 2012 Metronapoli è riuscita a mantenere il livello di servizio ordinario oltre a garantire servizi aggiuntivi per i grandi eventi con prolungamenti fino a tarda notte della Linea 1 e una riprogrammazione degli orari di apertura della Funicolare di Chiaia fino alle ore 00.30 (uniformate all’impianto Centrale).

 

In particolare sulla tratta Piscinola-Dante di Linea 1 la produzione si è attestata su 5.266.854 vetture Km e per il servizio navetta Dante–Università 295.184 vetture/ Km. Resta invariata anche l’offerta per la Linea 6 con 50.848 vetture Km e per le funicolari con 480.954 vetture Km.

 

In questo quadro di sostanziale ripresa, la società avanza verso la costituzione della società unica del trasporto pubblico con i conti in ordine e una capacità gestionale in grado di rispondere alle sfide future. Tra le più significative l’apertura della tratta Dante – Garibaldi della Linea 1 prevista per il prossimo 30 novembre e l’apertura della seconda uscita della stazione Toledo “Montecalvario” per settembre, senza dimenticare il progetto di impianto fotovoltaico presso il deposito officine di Piscinola.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©