Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Alcuni locali hanno chiuso per evitare i controlli

Blitz della Finanza a Milano: 1 esercente su 3 irregolare


Blitz della Finanza a Milano: 1 esercente su 3 irregolare
30/01/2012, 09:01

MILANO - Sono stati resi noti i primi risultati del blitz che sabato ha visto impegnate oltre 600 persone - tra finanzieri, Vigili Urbani, ispettori INPS, ecc. - a controllare le varie aree di Milano. Innanzitutto circa un terzo dei controlli hanno dato un esito negativo, con conseguente contestazione e multa. e delle 230 multe già elevate, 75 riguardano la mancata emissione di scontrini.
Ma non è finita qui. Infatti durante i controlli sono stati fatti anche controlli sulla documentazione di auto di lusso o di negozi, in attesa di confrontare i dati raccolti con quelli delle banche dati per verificare se esistono altri casi di evasione fiscale. In particolare questo riguarda la proprietà "esterovestita" (cioè affidata a società di copertura che hanno sede all'estero) delle auto di lusso; un sistema molto usato per non far risultare le spese relative,
La cosa curiosa è stata che alcune discoteche o locali notturni sabato sera erano inspiegabilmente chiusi. Quale motivo ci può essere per rinunciare all'incasso di una serata di piena (la movida milanese è fatta di persone che spendono e tanto) se non la paura dei controlli? Ancora più evidente il comportamento dei gestori di alcune discoteche che, dopo l'arrivo dei controlli, hanno interrotto l'afflusso di clienti, facendo dire dai buttafuori che il locale era al completo, per impedire che si creasse una eccessiva discrepanza tra gli scontrini regolarmente denunciati in media e quelli di sabato sera. Ma anche questo, in molti casi, è stato segnalato dai Vigili Urbani che verificavano l'esterno del locale e verrà valutato nelle sedi competenti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©