Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

I protagonisti del turismo promuovono la Borsa di Napoli

BMT:I buyers stranieri scelgono la Campania


BMT:I buyers stranieri scelgono la Campania
03/04/2011, 09:04

NAPOLI - “La BMT? Una fiera vivace, operativa, semplice, efficace”. Maria Zaccone, Vice President Human Resources & Corporate Communication di Trawel, sintetizza così l’opinione unanime degli espositori che partecipano alla quindicesima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo, in corso alla Mostra d’Oltremare di Napoli. Una testimonianza che conferma le impressioni della prima ora. A generare il grande entusiasmo, il notevole afflusso di agenti di viaggio interessati alle proposte per la nuova stagione dei tour operator. Grande attenzione ovviamente per la Campania, soprattutto dai buyers stranieri che hanno partecipato ai workshop di prodotto. Sono stati oltre 200 i buyers che hanno affollato le sale workshop della BMT. Selezionati con cura dall’Enit – Agenzia, sono arrivati da Austria, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Norvegia, Olanda, Russia, Slovacchia, Stati Uniti e Svezia. Alla Borsa Mediterranea del Turismo hanno vissuto una due giorni dedicata alla scoperta dell’offerta 2011 di Napoli e della Campania con trattative b2b, che proseguirà poi con i post tour che faranno toccare con mano, agli stessi operatori, tutti gli aspetti più salienti. Significativa la presenza dei rappresentanti giapponesi della domanda: “Nonostante le note vicissitudini e le difficoltà che ne sono derivate - spiega il Presidente della BMT, Angelo De Negri - sono riusciti a raggiungere Napoli per poter proporre sul mercato asiatico le proposte di soggiorno in Campania”. La qualità dei buyers presenti all’edizione 2011 di BMTI (il padiglione della fiera riservato all’Incoming) è stata molto elevata ed ogni azienda era presente con i suoi titolari e manager di prodotto. Decisamente alta la vivacità dei lavori con un’ottima percentuale di finalizzazione delle contrattazioni. Sono stati numerosi i tour operator che hanno annunciato di aver chiuso contratti per l’arrivo di grossi contingenti di turisti stranieri in Campania nella prossima estate.
Grande interesse anche per i buyers del lusso, e in modo particolare di quelli provenienti dagli Stati Uniti che hanno confermato l’attenzione del mercato d’oltreoceano per località rinomate come Capri e Positano. Uguale discorso per la sezione dedicata all’Incentive & Congressi. “Molto interessanti i contatti, il bilancio è sicuramente positivo - ha detto Carolyn Sukoff, di Dolce Vita Incentives - La formula è vincente perché il workshop consente di instaurare contatti commerciali e anche di scambiare fra colleghi informazioni preziose per il prosieguo della stagione”. Soddisfatto anche chi ai workshop BMT era all’esordio, come Stefania Montanini di HRG Italia: “I contatti sono stati molto buoni e gli affari conclusi ci fanno già pensare che il prossimo anno saremo di nuovo a Napoli”. La Borsa Mediterranea del Turismo si conclude domani 3 aprile. Porte aperte anche al pubblico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©