Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Anche il dato nazionale in aumento all'8,3%

Boom della disoccupazione giovanile: a settembre il 29,3%


Boom della disoccupazione giovanile: a settembre il 29,3%
31/10/2011, 11:10

ROMA - Dato allarmante a settembre per l'occupazione, che comincia a risalire. Secondo l'Istat, infatti, i dati mostrano un aumento della disoccupazione, dall'8% di agosto all'8,3%. Dato ancora più preoccupante è il boom della disoccupazione giovanile (tra i 15 e i 29 anni) schizzata dal 28% di agosto al 29,3%. SI tratta del dato più alto dal 2004, cioè da quando si è cominciata la rilevazione delle varie componenti della disoccupazione.
L'aumento di disoccupati, quantificabile in 78 mila unità, è equamente distruibuito tra uomini e donne.
Parallelamente, il tasso di occupazione si mantiene uno dei più bassi d'Europa, al 56,9% (solo la Grecia fa peggio di noi), ed ovviamente risulta in calo.
Questi dati appaiono grandemente in conflitto con la lettera di intenti inviata all'Unione Europea e con le dichiarazioni del governo, che è necessario facilitare i licenziamenti per stimolare l'economia: con una disoccupazione giovanile così elevata e con 730 mila cassintegrati a zero ore, rischia di essere un macello sociale.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©