Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Scettici sulla Manovra. Piazza Affari la “peggiore d’Europa”

Borsa: lunedì nero. Piazza Affari perde il 3,06 %

Valori negativi per tutte le borse europee

Borsa: lunedì nero. Piazza Affari perde il 3,06 %
18/07/2011, 18:07

ROMA – E’ un nuovo lunedì nero per i mercati e in particolare per Piazza Affari che a fine mattinata perde oltre il 2%, diventando la peggiore d'Europa. Insomma, le borse non hanno premiato la pubblicazione degli stress test sulle banche europee di venerdì scorso: le 5 italiane hanno tutte superato l’esame e per questo si sperava in una performance migliore. Il mercato risente in particolare del nervosismo per il debito dei paesi euro, con l’Italia ormai entrata nel mirino.
Tornando a piazza Affari, a fine mattinata, Banco Popolare, la più esposta, cede il 4,7%, ma vanno male anche le big con Unicredit -4,2%, Intesa -4,4%, Monte Paschi - 3,9%. Nemmeno l’ok definitivo del Parlamento alla Manovra economica, dunque, è bastato a convincere i mercati: lo spread tra Btp decennali e i Bund tedeschi è salito a 337 punti, oltre 10 punti in più rispetto a venerdì. Non solo, ma anche il rendimento dei Btp si assesta al 6%. Insomma, non si arresta la paura del debito nel’'Eurozona i cui riflessi si fanno sentire anche sui credit default waps, i derivati che assicurano sul rischio fallimento di un paese. Ad esempio, per quelli italiani, il certificato è aumentato di 17 punti base, toccando il livello record di 325 punti base.
Ai massimi anche i Cds portoghesi a 1.190 punti base e quelli irlandesi a 1.170. Anche l’indice Markit ITraxx sul debito sovrano dell’Europa occidentale ha raggiunto il record di 309 punti, in aumento di 11,5 punti. E se l’Euro è in calo, tocca i massimi l’oro che si conferma così un buon rifugio per eccellenza: il prezzo ha raggiunto per la prima volta la soglia dei 1.600 dollari l’oncia.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©